Scuola di Equitazione Etologica©  Luna Blu & CavalliNatura Asd  


Scuola di Equitazione Naturale

&

Centro di riabilitazione e rieducazione
per cavalli.

Blog

ATTENZIONE AI FINIMENTI ©

Pubblicato il 05 giugno 2019 alle 09.15 Comments commenti (0)

Ad oggi sono molti i cavalieri, professionisti e non, che ancora fanno uso del chiudibocca e fanno indossare ai loro cavalli capezzine troppo strette o posizionate male.

La capezzina e (ancora di più il chiudibocca nascono come finimenti "utile" ad impedire al cavallo di aprire la bocca durante il lavoro. Ma dietro al loro utilizzo, c'è davvero un principio di apprendimento corretto??? E dove è il limite?

Facciamo un passo indietro...

Nel 1956 venne indicata come "regolazione ottimale" della capezzina (e del chiudibocca) , il passaggio di due dita adulte tra il muso del cavallo e il finimento. Una direttiva troppo approssimativa, che portò poi, ovviamente, a personali interpretazioni.

Man mano che le ricerche progredivano, si è potuto notare che l'area in cui poggia il chiudibocca e la capezzina, è molto sensibile.

Si è cominciato perciò a tenere in considerazione l'idea che, forse, il cavallo potesse sentire male...

Da lì la ISES fece delle ricerche e prese a campione 750 cavalli e ponies, impegnati in attività agonistiche a livello nazionale ed internazionale: il 44% dei soggetti indossavano la capezzina in maniera così stretta che non fu possibile fare la misurazione con il calibro ISES. Soltanto il 7% dei cavalli presi a campione la indossavano secondo la direttiva imposta nel non lontano 1956.

Ma quali sono i reali effetti di una eccessiva pressione in aree così sensibili?

- possibile compromissione della vascolarizzazione e delle strutture superficiali del muso

- coinvolgimento dell'arteria nasale laterale, vene e nervi e di i diversi gruppi muscolari

- desensibilizzazione totale in quella determinata area

- difficoltà respiratorie

(fonti di ricerca)

Non è forse vero che il principio del rinforzo negativo è il rilascio della pressione? Ma con un finimento messo e lasciato sul muso per l'intera sessione di lavoro, in che modo e quando viene rilasciata la pressione?

Le teorie di "far imparare il cavallo a...." non reggono. Più noi decidiamo di stringere maggiore sarà la consapevolezza di arrecargli dolore per impedire un'azione che, sostanzialmente, non desideriamo.

Non è forse vero che qualsiasi animale, umano o non, se prova emozioni negative o sente dolore, fatica ad apprendere positivamente e mette in atto comportamenti di difesa??

Impariamo a conoscere gli effetti degli "aiuti" e dei finimenti che magari ci propongono di utilizzare ed impariamo il buon senso nell'utilizzarli, nonché la loro necessaria (?) utilità.

Passi la capezzina, posizionata nella maniera corretta e non stretta, ma basta con questi chiudibocca!

Tempo, studio, pazienza, comprensione ed amore portano ad avere dei risultati, non la fretta e la voglia di ottenere successi a discapito di quello di dovrebbe essere il nostro partner equino!!!!©

Elena Cammilletti.


Piove, non posso montare... Che posso fare con il mio cavallo?

Pubblicato il 30 ottobre 2018 alle 05.20 Comments commenti (2)

Quando piove molti cavalli si ritrovano chiusi nei box, rimanendo magari per giorni e giorni fermi.:/

Per sopperire alla necessità fisiologica "del muoversi", essendo il cavallo un animale migratorio, è possibile che il cavallo inneschi dei comportamenti stereotipati e vizi dannosi per la sua salute. Fermo restando che il cavallo necessita di un paddock e di un box/capannina per autoregolarsi, è possibile e doveroso intrattenere il nostro cavallo proponendoli attività cognitive legate alla ricompensa del cibo (altra necessità fisiologica, in quanto in natura i cavalli brucano dalle 16/18 ore al giorno) e di socializzazione.

Perciò in caso di pioggia condividi lo spazio con il tuo cavallo, fai Grooming (socializzione), proponi esercizi cognitivi (vedi il video), e perché no... Metti un k-way (e un impermeabile al tuo cavallo) e fai camminare il tuo partner equino © 

Nel video Hopi, puledro di 3anni, box con paddock annesso, palla gioco cognitivo.

https://www.facebook.com/rieducatricecavalli/videos/2106789769631935/" target="_blank">http://https://www.facebook.com/rieducatricecavalli/videos/2106789769631935/